GASPARE MUTOLO SOLO SHOW

 

GASPARE MUTOLO SOLO SHOW 2011

 

 

GASPARE MUTOLO SOLO SHOW  All’interno del progetto < Sikania Rising >  A cura del Laboratorio Saccardi

OPENING/ Mercoledì 26 gennaio 2011 h.19.00

la mostra resterà aperta sino al 19 febbraio 2011 dal martedì al sabato dalle h.17.00 alle h.20.00

“Sikania Rising” è il progetto in più tappe realizzato in questi ultimi anni dall’iperattivo Laboratorio Saccardi, un progetto ampio e complesso che ponendo l’accento sulla rivisitazione dei simboli della cultura siciliana, affronta un viaggio nella memoria inconscia e collettiva della nostra generazione, edonista e disincantata, che ricostruisce e resetta il nostro attuale immaginario popolare. Dopo i progetti “La Robba”, “La camera della morte”, “Natività con i Santi Lorenzo e Francesco”, è con questo Solo Show di Gaspare Mutolo – pittore dal tocco naif che con le sue dichiarazioni rilasciate a Vigna, Borsellino e Falcone ha chiarito i ruoli di personaggi chiave come Lima, Andreotti, Conti, Barreca, Mollica, D’Antoni, Signorino e Contrada – che il Laboratorio Saccardi torna a realizzare una nuova tappa di “Sikania Rising” ospitata per l’occasione da Zelle Arte Contemporanea. Collaboratore di giustizia dal 1991, Gaspare Mutolo incontra la pittura nel carcere di Sollicciano nel 1983, grazie alle opere dell’ergastolano Mungo in arte l’Aragonese, dipingeva benissimo ricorda Mutolo, e fu lui a insegnargli i primi rudimenti. Ma è nell’87 al carcere Ucciardone di Palermo, che la pittura inizia a diventare per Mutolo una vera e propria svolta, inizialmente solo per combattere la noia attratto dalle opere del compagno di cella Alessandro Bronzini detto il Vampiro – “maestro” che in carcere insegnò a dipingere persino al boss Luciano Liggio, che sino ad allora trascorreva le giornate leggendo Socrate ed i grandi filosofi nella cella antistante – successivamente come lento percorso di espiazione. Non a caso il piccolo studio di Mutolo in una cittadina del nord è stipato di quadri, paesaggi, marine, fiori, i tetti della sua Pallavicino, dipinti compulsiva-mente nel corso di questi anni in cui l’ex-criminale non ha mai smesso di raccontarsi, come nella lunga intervista realizzata dal Laboratorio Saccardi l’8 novembre 2010, di cui alcuni estratti sono già rintracciabili sul web.

http://www.gasparemutoloarte.it/

INTERVISTA AUDIO A GASPARE MUTOLO ( IN LOCALITÀ  SEGRETA )